Koh Lanta

Koh Lanta (เกาะลันตา) è un arcipelago della Thailandia meridionale situato nel Mare delle Andamane, nella parte sud-occidentale della provincia di Krabi; è formato da tre isole principali, Koh Klang, separata dalla terraferma da un piccolo fiume, Koh Lanta Noi e la più meridionale Koh Lanta Yai, dove si trova la stragrande maggioranza delle strutture ricettive e che viene identificata semplicemente come Koh Lanta, oltre che da altre isole ed isolotti minori.

Koh Lanta Yai dista circa 50 chilometri dal capoluogo Krabi e 70 km da Phuket; meno di 30 km a nord-ovest dell’isola si trova inoltre l’arcipelago delle Phi Phi Islands, meta fra le più conosciute di tutta la Thailandia, mentre lo sviluppo turistico di Koh Lanta è più recente ed ancora non così massiccio rispetto ad altre destinazioni.

L’isola è ampia 81 Km² ed ha una forma stretta ed allungata, con le spiagge quasi interamente situate sul suo lato occidentale, verso il mare aperto; sulla costa sud-orientale sorge il borgo di Ban Si Raya, più noto come Koh Lanta Old Town, un tempo il cuore commerciale dell’isola, con affascinanti ed antiche case in legno costruite su palafitte, che ha conservato un’atmosfera differente e più autentica rispetto al resto di Koh Lanta.

Dronepicr, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

La parte più meridionale e selvaggia dell’isola fa parte del Parco Nazionale di Mu Ko Lanta, che include un’altra quindicina di isole più piccole, ricoperte da fitta foresta pluviale oppure di mangrovie e con una ricca fauna marina nel mare circostante.

Questa zona della Thailandia offre alcuni dei più bei siti di immersioni subacquee del Paese, in particolare al largo delle isole Koh Rok, distanti 30 km, e nei pressi delle più vicine Koh Haa (Cinque Isole), che si trovano a circa 20 km dalla costa sud-occidentale di Koh Lanta.

Il clima è tipicamente tropicale e vede l’alternarsi di due stagioni, che seguono il ciclo dei monsoni, i quali portano abbondanti e frequenti precipitazioni lungo la costa thailandese occidentale, sul Mare delle Andamane, da Maggio ad Ottobre, mentre in inverno le piogge sono molto più scarse e quasi assenti in Gennaio e Febbraio, i due mesi più secchi; le temperature sono pressoché costanti durante tutto l’arco dell’anno con le minime attorno a 24-25° C e le massime sui 31-32° C, eccetto fra Febbraio ed Aprile, quando si hanno picchi di caldo leggermente più elevati.

Posizione e come arrivare a Koh Lanta da Phuket e da Krabi

Koh Lanta è collegata via mare sia al capoluogo provinciale Krabi, che a Phuket, ma può essere raggiunta anche dalle Phi Phi Islands e da altre isole del Mar delle Andamane poste più a sud, come Koh Lipe; molti servizi sono operativi soltanto in alta stagione.

Se si arriva via terra da Krabi o dal suo aeroporto è necessario raggiungere inizialmente il molo di Hua Hin, posto nella parte meridionale di Koh Klang e distante circa 70 km dal capoluogo provinciale, dal quale ci si imbarca per una breve traversata di meno di 2 km per il molo di Khlong Mak, situato sull’isola di Koh Lanta Noi, da dove dopo 10 km di strada si giunge finalmente a Koh Lanta Yai, che dal 2016 è collegata tramite un ponte alla sua isola gemella.

Dalla cittadina di Krabi sono disponibili dei minivan che in 3 ore vi porteranno a Koh Lanta, al prezzo di 365 baht e che seguono il percorso indicato sopra, col breve attraversamento in traghetto fra Koh Klang e Koh Lanta Noi; le partenze da Krabi sono effettuate ogni 2 ore fra le 8:00 e le 16:00, dal terminal dei bus nella parte nord della cittadina, poco distante dalla strada nazionale n° 4.

Più veloci e comodi, ma meno frequenti, i motoscafi che partono dal molo di Klong Jilad di Krabi ed impiegano 1 ora e 10 minuti per raggiungere il molo di Sala Dan, posto sulla punta nord di Koh Lanta, con biglietto di sola andata che costa attorno ai 1.000 baht; in alternativa i traghetti normali, più economici, impiegano 2 ore per percorrere la stessa tratta e 15 minuti in più partendo da Ao Nang (molo di Nopparat Thara).

Si può inoltre arrivare a Koh Lanta anche partendo da Phuket, dal Rassada Pier, con viaggio di circa 2 ore e sosta alle Phi Phi Islands a metà itinerario; il biglietto di sola andata costa sui 1.500 baht.

Altri servizi di traghetti sono disponibili dalle isole poste a sud di Koh Lanta e da alcuni moli della provincia confinante di Trang, con arrivo anche nella zona sud ed est dell’isola e non solo al molo di Sala Dan.

Cosa fare a Koh Lanta

Città Vecchia di Koh Lanta

Ban Si Raya, meglio conosciuta come Lanta Old Town, era in passato il porto e centro principale dell’isola, lungo le rotte percorse da mercanti arabi e cinesi.

Oggi è un piccolo paesino che sembra essere rimasto indietro nel tempo, con antiche case su palafitte, negozietti, bar e ristoranti in stile cinese; si può anche alloggiare in sistemazioni a conduzione familiare, in alternativa a più moderni hotel e resort presenti in altre zone dell’isola.

Lanta Old Town, Ko Lanta Yai, April, 2018-2

Alexkom000, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
18 km a sud del molo di Sala Dan, percorrendo la strada n° 4245

Spiagge

La costa occidentale di Koh Lanta è praticamente tutto un susseguirsi di lunghe e belle spiagge di sabbia, più selvagge e tranquille nella parte meridionale dell’isola, in ogni caso senza la confusione che si può trovare a Phuket, Pattaya o altre destinazioni più note.

Long Beach è la spiaggia forse più conosciuta dell’isola e si sviluppa su circa 3 km di costa, nella parte settentrionale di Koh Lanta, con varie tipologie di strutture ricettive vicino ad essa; vista la sua lunghezza non risulta comunque mai troppo affollata.

Proseguendo verso sud si incontrano fra le altre la Klong Khong Beach, altra spiaggia piuttosto lunga, nei pressi della quale si trovano diversi alloggi basici ed economici, la scenica Kantiang Beach, con un mare dal colore molto bello e rocce a ridosso della spiaggia nella sua parte meridionale, e la Nui Beach, che si affaccia sull’omonima piccola e spettacolare baia.

Nella parte più meridionale di Koh Lanta menzioniamo infine la Bamboo Beach, altra spiaggia piuttosto tranquilla, a ridosso delle colline di fitta foresta tropicale che caratterizzano questa zona dell’isola.

Koh Lanta Relax Bay - panoramio (2)

Johnk996, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

Parco Nazionale di Mu Ko Lanta

Il Parco Nazionale di Mu Ko Lanta è stato istituito nel 1990 ed ha una superficie di 134 Km², suddivisa fra aree marine e terrestri, per un totale di 16 isole, a cui si aggiungono altri isolotti più piccoli.

Solo la porzione meridionale di Koh Lanta fa parte del territorio del parco, assieme ad una piccola sezione di mare adiacente a sud; il quartier generale si trova proprio sulla punta meridionale dell’isola di Koh Lanta, dove sono inoltre presenti un sentiero circolare di oltre 1,5 chilometri, un’area riservata al campeggio, un faro e la spiaggia di Ta Nod, lunga 300 metri e che si affaccia su un tratto di oceano molto bello.

Nella sezione di parco su Koh Lanta si possono visitare 3 diverse grotte, Tham Khao Mai Kaew, che si raggiunge tramite un difficile sentiero e solo accompagnati da una guida, Tham Suea (Grotta della Tigre), che richiede 30 minuti di cammino e la più accessibile Khlong Chak, vicino alla quale è presente inoltre la cascata omonima; l’isola di Koh Talabeng, 3 km ad est di Koh Lanta Yai, ha invece alcune grotte marine visitabili in kayak.

Fra le altre isole incluse nel territorio del parco molto interessanti Koh Rok Yai e Koh Rok Noi, ottime per le immersioni e lo snorkeling, mentre su Koh Ngai, una decina di chilometri a sud-est di Koh Lanta Yai, sono presenti alcuni resort immersi nella natura lussureggiante di questa piccola isola ampia 3,6 Km² e priva di strade asfaltate.

Oltre 130 specie di uccelli popolano questo parco nazionale, mentre nelle acque del Mar delle Andamane si possono incontrare varie specie di squali, i dugonghi, bizzarri mammiferi marini lunghi fino ad oltre 3 metri e purtroppo sempre più rari, oltre ai pesci tipici delle barriere coralline, presenti attorno ad alcune delle isole.

1062-mu-koh-lanta-national-park-02

Wanjak Atikomchakorn, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
8:30 – 17:30
Dal 15 Maggio al 14 Ottobre
฿ 200 baht (adulti)
100 baht (bambini)
40 / 20 baht per i thailandesi
25 km a sud del molo di Sala Dan

Immersioni, snorkeling ed altre isole

Koh Lanta è una delle destinazioni thailandesi più popolari per le immersioni, che però si effettuano su alcune isole vicine e non direttamente su Koh Lanta, alle isole Koh Haa oppure al largo delle isole Koh Rok, dove sono presenti i famosi siti di Hin Daeng e di Hin Muang, delle creste rocciose vicine fra loro, che da circa 60-70 metri risalgono fin quasi alla superficie e sono popolate da squali balena, squali leopardo, mante, murene ed altre specie di pesci ed animali marini come le tartarughe.

Koh Haa e le due isole Koh Rok sono ottime anche per lo snorkeling, con queste ultime che permettono inoltre di rilassarsi su favolose spiagge di sabbia bianca.

In direzione sud-est rispetto a Koh Lanta Yai, ad una distanza compresa fra 12 e 25 chilometri, sono presenti altre 3 splendide isole, con spiagge di grande bellezza ed un mare dal colore cristallino, Koh Ngai, Koh Muk e Koh Kradan, sulle quali è sia possibile soggiornare che effettuare delle escursioni giornaliere in barca.

Beach ko rok yai, Thailand - Strand (20133799361)

dronepicr, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons