Templi e cultura

La Thailandia ha una lunga e ricca storia, di cui ci possiamo facilmente rendere conto osservando ciò che ci circonda.

Esistono sia testimonianze risalenti a diversi secoli fa, che monumenti più recenti; molte delle attrazioni più rinomate e conosciute sono strettamente legate alla religione buddhista, praticata dalla grande maggioranza della popolazione, che la vede spesso più come una filosofia di vita che come un culto.

Chiang Mai - Wat Inthakin Sadue Muang - 0005

Stefan Fussan, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Bangkok è ricchissima di templi e musei; vicino alle rive del Chao Phraya troviamo ad esempio due dei templi più belli della città, il Wat Pho, che contiene al suo interno la statua del Buddha disteso della lunghezza di ben 46 metri, ed il Wat Arun, con le sue guglie istoriate (Prang) in stile khmer. Non dimentichiamoci poi del Grande Palazzo Reale, residenza ufficiale dei re di Thailandia fin dal 1785 o del Museo Nazionale, uno dei più grandi del sud-est asiatico.

Anche chi vuole andare più indietro nei secoli potrà essere accontentato, grazie alle due antiche capitali Sukhothai ed Ayutthaya, quest’ultima non molto distante da Bangkok; la prima presenta un parco storico che racchiude le rovine di templi e del palazzo reale, mentre nella seconda troviamo vari edifici, inglobati nell’attuale città.

Il Paese è costellato di templi, alcuni dei quali sono posizionati su colline o montagne che dominano i dintorni, oppure inseriti in maniera armoniosa nel contesto urbano attuale; dedicate quindi un po’ del vostro tempo alla cultura thailandese, che saprà di sicuro sorprendervi in positivo.