Phra Pathom Chedi

Il Phra Pathom Chedi è il più imponente ed alto stupa buddhista non solo della Thailandia, ma del Mondo intero, con la sua guglia che raggiunge ben 120,45 metri d’altezza.

Fa parte del tempio Wat Phra Pathommachedi Ratcha Wora Maha Wihan, ubicato nel centro storico di Nakhon Pathom, città di circa 120.000 abitanti situata 50 chilometri ad est di Bangkok.

Viene considerata come la prima struttura buddhista sorta in Thailandia, oltre duemila anni fa; la religione buddhista venne infatti introdotta dall’India nel III secolo a.C. dall’imperatore Ashoka, che inviò dei monaci in diverse aree dell’Asia; si ritiene che lo stupa venne eretto nel 193 a. C., più di 2200 anni fa, sullo stile del Grande Stupa di Sanchi, una piccola cittadina indiana nel Madhya Pradesh.

Preecha.MJ, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Molti secoli dopo, nel XI secolo d.C., durante il Regno del Siam, la parte superiore dello stupa venne modificata con un prang in stile khmer, poco prima che Nakhon Pathom venisse invasa e annessa al Regno di Pagan.

La città fu in seguito abbandonata, visto che durante il Regno di Ayutthaya si ricostruì un nuovo insediamento, Nakhon Chai Si, più ad est; lo stupa venne perciò inglobato man mano dalla giungla e riscoperto solo nel 1831 dall’allora principe e monaco Mongkut, che ne ordinò la ricostruzione nel 1853, dopo che divenne il nuovo Re della Thailandia.

La ristrutturazione venne completata nel 1870 e nel frattempo anche la città di Nakhon Pathom si ripopolò, tornando a rivivere come nel suo glorioso passato.

Il Phra Pathom Chedi è ubicato all’interno di un complesso buddhista che comprende diversi templi ed anche un museo, nel quale sono esposti reperti storici ritrovati durante i lavori di ricostruzione dello stupa e dell’area circostante; qui si trovano inoltre le ceneri di Re Rama VI.

Lo stupa originale era molto più piccolo ed è stato inglobato nella maestosa struttura attuale, con la circonferenza della base che misura 235 metri; il viharn nei pressi dell’entrata nord contiene una grande e pregevole statua di Buddha.

Posizione e come arrivare al Phra Pathom Chedi da Bangkok

Nakhon Pathom ed il Phra Pathom Chedi si possono raggiungere in diverse maniere dalla capitale Bangkok, non troppo distante.

La prima opzione è il treno, che impiega circa 1 ora partendo dalla stazione principale di Bangkok, Bang Sue, con prezzi a partire da 50 baht; le corse sono molto frequenti, anche ogni mezzora nelle ore di punta, poiché Nakhon Pathom si trova sia lungo la linea che raggiunge il sud della Thailandia, che quella per Kanchanaburi.

In alternativa si può utilizzare un minivan o un autobus dalle stazioni nord o sud della capitale, con una durata del viaggio attorno ad 1 ora e prezzi di 60-80 baht.

Il prezzo base di un taxi è invece sui 1.000 baht, un’opzione comunque da tenere in considerazione per la comodità ed un costo in fin dei conti ragionevole, specialmente se avete poco tempo a disposizione per districarvi coi mezzi pubblici e se il vostro alloggio non è molto vicino ad una stazione.

Si possono poi trovare escursioni programmate che includono nel tour il Phra Pathom Chedi ed altre mete nelle vicinanze, come il mercato galleggiante di Damnoen Saduak ed al mercato del treno di Mae Klong.

Informazioni pratiche

Phra Pathom Chedi
7:00-20:00
Nessun giorno di chiusura
฿ 60 baht
500 metri a sud della stazione ferroviaria di Nakhon Pathom
Museo del Wat Phra Pathom Chedi
9:00-16:00
Lunedì, Martedì e festività nazionali
฿ 100 baht
Il museo si trova nella zona nord-orientale del complesso