Khao Lak

Con Khao Lak si intende un tratto costiero sul Mare delle Andamane, lungo circa 25 km, nella provincia di Phang Nga, che ha avuto un notevole sviluppo turistico negli ultimi decenni grazie a lunghe e belle spiagge tropicali ed alla vicinanza con altre attrazioni di grande rilievo di quest’area della Thailandia del Sud.

Una serie di resort, hotel ed alloggi per tutte le tasche sono stati aperti a partire dal piccolo villaggio di Khao Lak e negli insediamenti vicini, fino al Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru a sud e la foce del fiume Pak Ko a nord, trasformando quest’area rurale in una destinazione turistica piuttosto apprezzata, in alternativa alle più note Phuket e Krabi, poste più a sud.

Il territorio è ricoperto da fitta giungla tropicale e diventa più collinare allontanandosi dalla costa, con rilievi comunque di solito alti sui 200-300 metri, ad eccezione di quelli più elevati ed impervi inclusi nel perimetro del parco nazionale.

Khao Lak è in una posizione molto comoda per visitare alcuni dei luoghi più spettacolari della regione, quali le Isole Similan e le Isole Surin, quest’ultime vicine al confine col Myanmar, la Baia di Phang Nga e lo splendido Parco Nazionale di Khao Sok, che può essere raggiunto in 1 ora o poco più, a seconda di dove si trova il vostro alloggio.

Questo tratto di costa è stato purtroppo quello più colpito, per quanto riguarda la Thailandia, dal devastante tsunami originatosi da un terremoto di magnitudo 9,3 avvenuto il 26 Dicembre del 2004 nell’Oceano Indiano vicino alle coste nord-occidentali dell’isola indonesiana di Sumatra; più di 4.000 persone, fra popolazione locale e turisti, persero la vita in quella sfortunata giornata.

Il clima è tipicamente tropicale, con temperature che variano di pochissimi gradi nel corso dell’anno e si attestano attorno ai 26-27° C di media; si alternano una lunga stagione umida da Aprile a Novembre ad una più secca da Dicembre a Marzo, che è quindi la più indicata per soggiornare a Khao Lak, anche perché i due parchi marini di Similan e Surin vengono chiusi da metà Aprile a metà Ottobre ed inoltre le eventuali altre escursioni programmate potrebbero essere rovinate da un nubifragio.

Posizione e come arrivare a Khao Lak da Bangkok e Phuket

La maniera più comoda e veloce per arrivare a Khao Lak dalla capitale Bangkok è tramite un volo verso l’aeroporto di Phuket, localizzato nella parte nord dell’isola, circa 70 km a sud della zona meridionale di Khao Lak; questa è la tratta nazionale più trafficata, con voli praticamente ad ogni ora ed effettuati dalla maggior parte delle compagnie aeree low cost che operano nel Paese, con prezzi per la sola andata già a partire da 20/30 € e durata del viaggio di poco superiore ad 1 ora.

Dall’aeroporto di Phuket e dall’omonima cittadina, o eventualmente dall’aeroporto di Krabi distante però quasi 150 km da Khao Lak, si possono prendere dei taxi, che costeranno pressapoco come il volo, oppure uno degli autobus che percorrono la strada nazionale n° 4 verso Takua Pa, Ranong, Surat Thani (ma in questo caso molti passano più a sud, da Phang Nga) o il centro della Thailandia, con viaggio di 2/3 ore, ma prezzi decisamente più bassi, attorno a 3/5 € a seconda del punto di partenza; la fermata principale si trova a Nang Thong, vicino all’omonima spiaggia, pochi chilometri a nord del Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru.

È inoltre possibile prendere un bus direttamente da Bangkok, ma mettete in conto come minimo 11/12 ore di tempo necessario per arrivare a destinazione, con biglietti che costano circa 20 €; se invece preferite il treno si può arrivare in 9/10 ore fino a Surat Thani e da lì va preso un bus per altre 4 ore, rendendo il tutto ancora più lungo e laborioso.

Cosa vedere a Khao Lak

Spiagge

Il lungomare di Khao Lak è quasi interamente costituito da una serie di spiagge contigue, interrotte solo dalle foci di alcuni corsi d’acqua e da un tratto costiero più montuoso verso sud; le strisce di sabbia che si affacciano sul Mare delle Andamane, con temperatura dell’acqua in ogni periodo dell’anno fra i 28° ed i 30° C, sono circondate da palme ed altre piante tropicali, che garantiscono un po’ di ombra nelle ore più calde.

Coconut Beach, nell’area centro-nord di Khao Lak, è probabilmente la spiaggia più bella della zona, con sabbia bianca fine e palme da cocco a pochi passi dal mare cristallino, in uno scenario da cartolina.

Nell’area in cui si trovano la maggior parte degli hotel e dei resort, sono presenti altre belle spiagge, quali Nang Thong Beach e Bang Niang Beach, mentre più a nord segnaliamo Bang Sak Beach; in ogni caso non avrete difficoltà a trovare qualche tratto di mare meno frequentato, se volete stare più tranquilli.

Khuekkhak, Takua Pa District, Phang-nga, Thailand - panoramio (6)

Mozhar, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru

Il Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru è stato istituito nel 1991 ed occupa una superficie di 125 Km², con un piccolo tratto di costa ad ovest ed il resto del suo territorio ricoperto da fitta giungla tropicale e costituito da rilievi di media-bassa altezza, fino ad un massimo di 1.077 metri; prende il nome dalle due vette maggiori incluse nel suo perimetro.

Il centro visitatori è localizzato lungo la strada nazionale n° 4, nella parte meridionale di Khao Lak e da lì è possibile raggiungere tramite un sentiero naturalistico una piccola ma incantevole spiaggia non troppo frequentata.

L’altra attrazione principale del parco è la Cascata di Ton Chong Fa, posta una decina di chilometri più a nord-est, mentre molto più verso l’interno è presente la Cascata di Lam Ru, più complicata da raggiungere; come fauna si possono osservare mammiferi di piccola taglia, numerose specie di uccelli, rettili, fra cui vari serpenti, ed anfibi.

1066-khao-lak-lam-ru-national-park-01

Sirapa Atikomchakorn, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
8:00 – 16:30
Nessun giorno di chiusura
฿ 200 baht (adulti)
100 baht (bambini)
20 / 10 baht per i thailandesi
Lungo la strada nazionale n° 4
10 km a sud del villaggio di Khao Lak

Cascata di Sai Rung

La Cascata di Sai Rung si trova nell’area centrale di Khao Lak, nel villaggio di Khuekkhak; è formata da un breve corso d’acqua ed ha un salto di oltre 20 metri.

Alla sua base è presente una sorta di piccola piscina naturale dove potersi rinfrescare nelle giornate più calde ed umide; poco distante si può inoltre mangiare o bere qualcosa in un ristorantino che ha alcuni tavolini posti direttamente nel ruscello.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
฿ Gratuita
2,5 km dalla strada nazionale n° 4
10 km a nord-est del villaggio di Khao Lak

Cascata di Ton Pling

La Cascata di Ton Pling si trova ai margini del Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru ed è gratuita; più piccola della precedente ed anch’essa con un laghetto sottostante in cui ci si può immergere, ha il vantaggio di trovarsi ad appena mezzo chilometro dalla strada principale, nella zona meridionale di Khao Lak.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:00 – 18:00
Nessun giorno di chiusura
฿ Gratuita
600 metri dalla strada nazionale n° 4
3 km a sud del Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru

Mercato di Bang Niang

Bang Niang è il mercato più grande della zona e si trova nell’omonimo villaggio, a ridosso della strada nazionale n° 4; è aperto quattro giorni alla settimana, dal primo pomeriggio fino a sera inoltrata.

Più di 300 negozi e stand offrono merci di vario genere, a partire da cibo di ogni tipo, da mangiare sul posto o da portare via, souvenir, vestiti ed artigianato locale.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
14:00 – 22:00
Martedì, Venerdì e Domenica
Lungo la strada nazionale n° 4
2,5 km a sud del villaggio di Khao Lak

Nursery delle Tartarughe della Royal Thai Navy

Il tratto di costa in cui è compresa Khao Lak ed i due arcipelaghi delle Isole Surin e Similan sono abitati da 4 specie differenti di tartarughe, tutte purtroppo in declino di popolazione a livello globale.

A Thap Lamu, nell’estremità sud-occidentale di Khao Lak, è attivo un centro di salvaguardia di questi affascinanti animali, nel quale vengono portate delle piccole tartarughe altrimenti destinate a morte quasi sicura, che qui vengono invece curate fino al periodo in cui potranno essere reintrodotte in natura.

Il centro è compreso nella base navale di Phang Nga ed è il più importante lungo la costa thailandese sul Mare delle Andamane; risulta particolarmente operoso durante il periodo di deposizione e di schiusa delle uova, fra Ottobre e Marzo.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
6:00 – 18:00
Nessun giorno di chiusura
฿ 60 baht
3,5 km dalla strada nazionale n° 4
10 km a sud-ovest del Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru

Komol’s Corner Bamboo Rafting

Se siete alla ricerca di un po’ di avventura, il rafting su piccole imbarcazioni di bamboo potrebbe fare al caso vostro, al costo di qualche centinaio di baht.

Viene effettuato con delle rudimentali zattere di bamboo guidate da abili rematori locali, che vi consentiranno di immergervi nella natura del luogo, col ruscello che serpeggia fra le rigogliose foreste di Khao Lak.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sito ufficiale 
8:30 – 17:00
Nessun giorno di chiusura
2,5 km dalla strada nazionale n° 4
8 km a sud-est del Parco Nazionale di Khao Lak-Lam Ru

Museo Internazionale dello Tsunami

La zona di Khao Lak fu quella più colpita in Thailandia dal terribile tsunami di fine 2004, che provocò oltre duecentomila morti fra Asia ed in misura minore Africa.

Per ricordare quel tragico 26 Dicembre è stato allestito un apposito piccolo museo, che però non è particolarmente curato e costa probabilmente troppo in rapporto a quello che offre; il reperto più interessante è una motovedetta della Guardia Costiera, lasciata nello stesso luogo in cui venne trasportata dallo tsunami, a poco più di 1 km dalla costa, nei pressi del museo.

Khao Lak Police Boat 813

Electrostatico [1], CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
9:00 – 21:00
Nessun giorno di chiusura
฿ 300 baht
In località Bang Niang, 100 metri ad est della strada nazionale n° 4

Tsunami Memorial Park di Ban Nam Khem

Sempre in relazione al terremoto del 2004 si può visitare lo Tsunami Memorial Park, situato alla foce del fiume Pak Ko, nella località di Ban Nam Khem, nell’estremità settentrionale di Khao Lak.

È un memoriale piuttosto toccante con una sorta di muro in cui sono presenti nomi e fotografie delle vittime di uno dei peggiori eventi catastrofici del nuovo millennio.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
8:00 – 20:00
Nessun giorno di chiusura
฿ Gratuito
20 km a nord del villaggio di Khao Lak
4 km dalla strada nazionale n° 4

Wat Khuek Khak

A Khao Lak non sono presenti templi di grandi dimensioni a differenza di altre aree della Thailandia, ma il Wat Khuek Khak è comunque interessante, grazie ai dettagli molto curati ed ai colori accesi della struttura principale.

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
Sempre aperto
Nessun giorno di chiusura
฿ Gratuito
400 metri dalla strada nazionale n° 4